Palazzi aquilani: Palazzo Dragonetti-De Torres

Il 30 novembre scorso un altro gioiello rinascimentale, Palazzo Dragonetti- De Torres, è tornato a splendere.

Da non confondere con l’omonimo di via Roio, il suddetto edificio è compreso tra via Santa Giusta, via Grifo e via Rosso Guelfaglione. Il palazzo risale al XV secolo e, seppur rimaneggiato, mantiene molti aspetti della struttura originaria. Appartenne ai Dragonetti, una delle nobili famiglie aquilane più influenti nella vita forense, e, successivamente, ai De Torres di Napoli.

Palazzo Dragonetti-De Torres ha una pianta rettangolare ed è strutturato su tre livelli con prospetto principale rivolto su via Santa Giusta.  Dal portale, di grande valore artistico, si accede al cortile principale, attraverso un androne coperto con volte a crociera.

Di forma allungata, il cortile è contornato da portico su tre lati, ritmato, al piano terreno e al piano primo, da una successione di archi poggiati su colonne con capitelli corinzi finemente lavorati. Al piano secondo, invece, sopra le colonne corre un architrave. Nel secondo cortile, collegato al primo, la distribuzione ai piani avviene attraverso una scala a giorno. 

Di seguito alcune foto (*) dello splendido palazzo e la sua posizione su Google Maps.

NOTA: attendere il caricamento delle immagini

(*) Fonte: AbruzzoWeb, Il Capoluogo, Cesare Ianni (Jemmo ‘Nnanzi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *